mercoledì 9 marzo 2011

Ode alla vita


Chi muore?

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marca,
chi non rischia di vestire un colore nuovo, chi non parla a chi non conosce.



Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero al bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.




Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza
per inseguire un sogno,
chi non si permette
almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.



Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in sé stesso.




Muore lentamente,
chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare.

Muore lentamente,
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.




Lentamente muore,
chi abbandona un progetto
prima di iniziarlo,
chi non fa domande
sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde
quando gli chiedono
qualcosa che conosce.




Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo
di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà
al raggiungimento
di una splendida felicità.



Martha Medeires 
 


Pura verità, non credete?


Vi abbraccio

Marica

22 commenti:

  1. Ciao Marica!
    E' una delle mie poesie preferite!
    L'ho postata proprio pochi giorni fa!
    L'adoro e mi fa sempre piacere leggerla!
    Grazie!
    Tiziana

    RispondiElimina
  2. bellissimo post, come sempre corredato da immagini deliziose.....fa riflettere molto....un abbraccio lory

    RispondiElimina
  3. Grande, Lucettina...
    ...la vera morte è quella dell'anima !!!!!!!!!!!!

    Ti voglio bene, non sai quanto !

    Maddyna

    RispondiElimina
  4. Questa poesia è veramente bella, Marica!
    Grazie per averla postata!
    Baci

    RispondiElimina
  5. Quanto è vero!grazie che ci delizi di queste perle di saggezza! bacioni!

    RispondiElimina
  6. E' bellissima,è sempre un piacere rileggerla!
    Ottima scelta per le immagini!
    Ciao Marica, un abbraccione :)

    Laura

    RispondiElimina
  7. Carissima grazie, ho sempre attribuito questa poesia al caro vecchio Pablo, con il tuo post mi hai "illuminata" ed ho scoperto che...
    ti dirò di più stasera mi vado a riguardare i miei libri delle raccolte di poesie di Neruda ...
    baci
    Lu

    RispondiElimina
  8. E' sempre un grande piacere passare a farti visita, quando poi ci regali splendide poesie come questa, che ci fanno rifletteresul vero significato della vita, allora è veramente difficile salutarti e andare via.Un bacione Gilda

    RispondiElimina
  9. Marica, sono sempre entusiasta di entrare nel tuo blog.
    Sai trovare foto e immagine strepitose...
    La poesia di Martha Medeires, chissà perché, per diverso tempo su internet circolava come di Pablo Neruda. A parte questo, è molto bella.
    Un abbraccio,
    Lara

    RispondiElimina
  10. Ciao Marichina, fai bene a ricordarci queste cose ogni tanto si dimenticano, grazie bellissima come bellissime sono le immagini, mi hai fatto emozionare, un abbraccione rosa a presto buona serata.)

    RispondiElimina
  11. E' una poesia stupenda!!
    Baciottissimi
    Denny*

    RispondiElimina
  12. davvero sacrosante verità...
    bellissime anche le immagini d'antan
    Un bacio
    Mari

    RispondiElimina
  13. Bellissime immagini e bellissima poesia: grazie!!!

    RispondiElimina
  14. Bellissima poesia e grande verità.. grazie per questo momento di riflessione...

    RispondiElimina
  15. Concordo in pieno!
    Grazie cara Marica per questo post!
    baci baci

    RispondiElimina
  16. Com'è vera...fa sempre piacere rileggerla e belle anche le immagini..bacio Anna

    RispondiElimina
  17. Questa poesia fa molto riflettere. Penso che qualche volta anche io ho rischiato di morire ma poi...comunque sei sempre molto profonda.
    Ti invito al mio Blog Candy, passa da me a dare un'occhiata.

    RispondiElimina
  18. Bellissima poesia!
    E' vero, si muore quando non si hanno più sogni!
    Baci
    ROsa

    RispondiElimina
  19. Una vera perla di saggezza...
    Cinzia

    RispondiElimina
  20. E io abbraccio te cara Marichina per questa meraviglia di poesia che ci hai donato!
    bacioni
    Francy

    RispondiElimina
  21. Che bello passare di qui e trovarsi sempre delle meravigliose poesie che ti fanno riflettere...ciao Marica.....Elisa

    RispondiElimina
  22. E' verissimo, ma ogni tanto ci casco anch'io nella routine.
    come stai?
    un bacio grande
    cecilia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...