lunedì 18 ottobre 2010

Le Mannequin

Oggi vi voglio parlare del manichino.





La versione più diffusa è quella francese, le mannequin, la più comunemente utilizzata. L'utilizzo attuale dei manichini sembra risalire alla seconda metà dell'800. Le figure erano ottenute da cera, cartapesta o legno, ed imbottite per dar loro forma. Con il passare del tempo il manichino è cambiato, per riflettere gli ideali di bellezza, dal semplice manichino degli anni '40, alle bambole sorridenti del dopoquerra.
Io ne possedio uno acquistato a Mons in Belgio che ricorda tipicamente gli anni passati e uno più piccolo acquistato grezzo, e poi successivamente dipinto con la tecnica del decoupage.
Eccoli qui:


Conosco molta gente che ama i manichini collezzionandoli in varie misure, materiali e colori.







Buon inizio settimana

Marica

21 commenti:

  1. Interessante questo post, mi hanno sempre affascinata i manichini, mi ricordano le vecchie sartorie artigianali che da piccola ogni tanto frequentavo con mia zia.
    Ciao cara e buon lunedi.

    RispondiElimina
  2. Io adorooooo i manichini! :)

    Bacino
    Sarah

    RispondiElimina
  3. Sono fantastici, io ne ho uno piccolo, ma mi piacerebbe averne uno a grandezza naturale, spero di trovarlo in qualche mercatino, prima o poi!
    Baci

    RispondiElimina
  4. ciao io è da una vita che lo cerco e non sono ancora riuscita a trovarlo. ho scoperto su una rivista che ho appena comperato come si fa a farne uno piccolo da usare come porta gioie e sto pensando di farmelo. Sono veramente ricchi da fascino e molto chic.
    a presto

    RispondiElimina
  5. Belli i manichini!!! Peccato mi sarebbe piaciuto averne uno ,ma in giro trovo solo quelli ultra moderni!!!

    RispondiElimina
  6. E' tanto che ho voglia di acquistarne uno, ma le spese quotidiane me lo inpediscono sempre! Uffa!
    Un bacione Cecilia

    RispondiElimina
  7. Ciao Maricas, stai passando in rassegna tutte le cose che ci fanno sognare, interessante il post coplimenti, quelli vecchi o antichi sono un amore, difficili da reperire al giorno d'oggi, ciao grazie buon inizio settimana baci rosa

    RispondiElimina
  8. Ciao stellina,
    quelli in ferro battuto sono quelli che più mi affascinano...
    ...ne possiedo uno alto 50 cm., solo parte anteriore, da muro, che fa bella mostra di sè in camera da letto, ed un altro in miniatura con su l'imitazione di un abito d'epoca, che funge da portagioie...ma son sempre alla ricerca di uno "da terra", ad altezza d'uomo (non "di Maddy", per quello è sufficiente la miniatura!), mi sa che prima o poi lo prenderò su e-bay...

    Abbraccio grande!

    Maddy

    RispondiElimina
  9. Ciao Marichina, che belli i tuoi post, non mi stanco mai di ripetertelo, sei proprio brava.
    Maddyna , io invece lo farei uno a tua immagine , sarebbe delizioso.
    Marchina allora si inizia la palestra? io avevo pensato a pilates , ho la palestra davanti casa. Ora vedro'se riesco a vincere la pigrizia.
    Ciao a tutte
    G

    RispondiElimina
  10. Post davvero molto interessante!
    Cinzia

    RispondiElimina
  11. Ma che bello che è anche questo post Marica..trovi sempre articoli interessanti,complimenti!!
    A proposito quand'è che ricominci con i tuoi lavori in pasta di mais?Ho visto che sei brava anche in questo!! Anch'io mi sono un pò fermata...stò aspettando,come si dice..l'ispirazione che quest'anno tarda un pò ad arrivare!!
    Un abbraccio,a presto..Sonia

    RispondiElimina
  12. Grazie a tutte!!! Siete dolcissime.)
    Ciao Graciellas incomincirò la palestra da mercoledì!!!
    Ciao Sonia, in realtà ho solo sperimentato un nuovo modo di fare la pasta di mais! Ma garantisco che ho già qualcosa in cantiere.)

    A presto, care
    Marica

    RispondiElimina
  13. Ciao Marica, molto lovely il tuo post sui manichini! A me piacciono molto quelli vecchi, ma si trovano difficilmente, mentre e' pieno di quelli cinesi, quelli piccolissimi da usare come come porta gioielli, li hanno rifatti in tutte le salse!
    Buona settimana, a prestissimo...
    Silvia

    RispondiElimina
  14. ciao Marica, bellissimo post e musica piacevolissima. Brava. Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Ciao Marica, sn anni che faccio la corte al manichino sartoriale che utilizzava mia zia per gli abiti da sposa...chissà!!
    Cosa ne pensi di tutte queste ore di pioggia? :))

    RispondiElimina
  16. Ciao Anna cara, basta, poi sono anche metereopatica, infatti mi deprime questa pioggia!!! Speriamo che migliori.)Baci, baci

    Marica

    Bacioni a tutte^_^

    RispondiElimina
  17. Ciao Marichina un saluto e buona serata, domani e' il grande giorno buona ginnastica baci rosa

    RispondiElimina
  18. Una meraviglia questi manichini....mi piacerebbe averne uno, magari antico....ma non so più dove mettere le cose in questa casa...dovrei uscire io! Ciao!

    RispondiElimina
  19. Ciao, post bellissimo e altrettanto la musica. Pensavo di comprare proprio un manichino per la mia camera. Quelli in filo metallico beige. Quano ero una bambina, i vestiti li faceva la sarta, e mi ricordo nella sala prove un manichino di legno. Che nostalgia!

    RispondiElimina
  20. mi piace un sacco questo post che tocca un mio punto debole!
    Adoro i manichini!
    splendide foto

    RispondiElimina
  21. Ciao ragazze, sono contenta che vi piaccia questo post!!!

    Un bacione a tutte.)


    Marica

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...